Finalità e direttive educative del Ministero dell’Istruzione


Le tematiche educative orientate ad un nuovo modello di sviluppo umano e ad una visione globale della nostra società, sono state riprese nelle “Indicazioni Nazionali per il Curriculo dell’Infanzia e del primo ciclo di Istruzione” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, che cita (pag.7) il “Nuovo Umanesimo” di Irina Bokova e alla necessità di una consapevolezza e cittadinanza globale, dove si evidenzia che “La scuola può e deve educare a questa consapevolezza”, per “Imparare ad Essere” (vedi UNESCO: le direttive educative ONU) .

Nelle “Indicazioni Nazionali per il Curriculo dell’Infanzia e del Primo Ciclo di Istruzione” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca si invita a sviluppare programmi educativi capaci di “fornire strumenti teorici ed esperienziali agli studenti di ogni età al fine di sviluppare competenze che permettano la realizzazione di una società globale”, e a facilitare “L’elaborazione dei saperi necessari per comprendere l’attuale condizione dell’uomo planetario.. Premessa indispensabile per l’esercizio consapevole di una cittadinanza nazionale, europea e planetaria”.
In modo più specifico si invita ad “insegnare a ricomporre i grandi oggetti della conoscenza – l’universo, il pianeta, la natura, la vita, l’umanità la società, il corpo e la mente e l’evoluzione in una prospettiva complessa, volta a superare la frammentazione delle discipline, e ad integrarle un nuovi quadri d’insieme”. Questa base di conoscenze scientifiche e umanistiche sono alla base del nuovo paradigma scientifico su cui si base l’intero Progetto Gaia. (vedi Le basi scientifiche del Progetto Gaia).